Clark's Home page

Tecnicismi vari di un Sysadmin Linux ma anche qualcosa della sua vita

Debian 8 senza systemd —

Systemd è il nuovo system e service manager di default per Debian 8 (leggasi sistema di init).
Senza voler creare ulteriori polemiche ne incendiare ulteriormente gli animi, personalmente trovo questa scelta molto discutibile, se il progresso vuol dire cacciare una parte tanto importante di un sistema operativo in “blobbone binario” di difficile comprensione allora è progresso che a me non serve, e credo di essere in buona e numerosa compagnia visto che c’è stato un fork di Debian per questo motivo.
Ovviamente se la politica di Debian non cambierà tornando sui suoi passi le alternative saranno poche, o il passaggio a qualche BSD o l’imparare a convivere con systemd.
Però per ora è ancora possibile usare sysvinit o meglio ancora file-rc che personalmente trovo più che comodo.
Stando a quanto scritto nelle note di rilascio di Debian 8
https://www.debian.org/releases/jessie/mips/release-notes/ch-whats-new.it.html#newdistro
al capoverso 2.2.3 systemd può coesistere tranquillamente con sysvinit, quindi spinto da curiosità ho installato su una jessie nuova senza grafica o altro (deve diventare un server web)  sysvinit, e ho provato a disinstallare systemd ottenendo un bel “picche” dato che stava girando, riavviata la macchina e rifatta l’operazione di rimozione che è andata a buon fine ho installato il mio comodissimo file-rc e con un dpkg –purge  systemd sysv-rc ho anche tolto i file di configurazione che erano restati in giro.


Categorised as: Linux | Sistemi operativi | Work

Comments are disabled on this post


Comments are closed.