Clark's Home page

Tecnicismi vari di un Sysadmin Linux ma anche qualcosa della sua vita

Thunderbird Icedove —

Thunderbir per tutto il mondo icedove per il mondo Debian è il client di posta della Mozilla Foundation, si parla di abbandonare il progetto perchè non ha mai dato risultati degni di nota, ed inoltre il modo di fare mail ‘e cambiato profondamente e sempre più si usano le interfacce web, c’e’ da dire che effettivamente come client ha meno opzioni del suo omologo proprietario, di contro è senza dubbio più sicuro.
Spesso specie nelle macchine Linux capita che Thunderbird/Icedove debba essere configurato per “chiamare” il browser che apre i link alle URL in particolar modo questo succede con il protocollo HTTPS il trick è il seguente:

In preferenze scegliere avanzate e successivamente editor di configurazione (avvisa che se si sbaglia si mette ko il programma) cercare questi 2 valori:

network.protocol-handler.warn-external.http
e
network.protocol-handler.warn-external.https
che sono impostati a false, evidenziarli uno alla volta e   con un doppio click portarli a true, una volta salvati ricliccare il link nella mail e si aprirà una finestra di scelta, dare il percorso, (normalmente /usr/bin/nome programma) nel mio caso Iceweasel (la versione Debian di firefox) e una volta fatta la scelta flaggare il riquadrino in basso a sinistra che dice in buona sostanza di ricordarsi che applicativo si e’ scelto per aprire quell’URL.
Questo è tutt0.

Un altro problema che ho trovato spesso su Thunderbird nelle ultime versioni sugli indirizzi configurati IMAP è che gli allegati risultano corrotti  o incompleti, anchein questo caso si tratta di mettere mano alla configurazione e cercare e se non esistono creare come booleane queste due voci
mail.imap.fetch_by_chunks
mail.server.default.fetch_by_chunks
e settare entrambe a false


Categorised as: Work

Comments are disabled on this post


Comments are closed.