Clark's Home page

Tecnicismi vari di un Sysadmin Linux ma anche qualcosa della sua vita

smartmontools il guardiano degli HD —

S.M.A.R.T. è un sistema negli HD moderni che monitorizza e crea dei report sullo stato dei dischi per impedire in caso di degrado la perdita dei dati.

smartmontools è un pacchetto free e permette di monitorare gli attributi S.M.A.R.T. e di far girare dei self test per tenere sotto controllo la situazione.

Al solito con apt-get install smartmontools installiamo il pacchetto e relative dipendenze, dopo di chè è necessario attivare il demone all’avvio editando il file /etc/default/smartmontools scommentando la riga  start_smartd=yes
Qualche controllo per vedere cosa dice il software sui nostri dischi, smartmontools è l’insieme di due programm smartctl che permette un uso interattivo e smartd che provvede a monitorare continuamente lo stato S.M.A.R.T. dei dischi.
Ipotizanndo di avere un unico HD vediamo cosa dice smatctl a riguardo
pc0:/# smartctl -i /dev/sda
smartctl 5.41 2011-06-09 r3365 [x86_64-linux-3.10-0.bpo.3-amd64] (local build)
Copyright (C) 2002-11 by Bruce Allen, http://smartmontools.sourceforge.net

=== START OF INFORMATION SECTION ===
Model Family:     Western Digital Caviar Blue Serial ATA
Device Model:     WDC WD5000AAKX-001CA0
Serial Number:    WD-WCAYUJ578657
LU WWN Device Id: 5 0014ee 159206519
Firmware Version: 15.01H15
User Capacity:    500,107,862,016 bytes [500 GB]
Sector Size:      512 bytes logical/physical
Device is:        In smartctl database [for details use: -P show]
ATA Version is:   8
ATA Standard is:  Exact ATA specification draft version not indicated
Local Time is:    Fri Nov 22 11:22:28 2013 CET
SMART support is: Available – device has SMART capability.
SMART support is: Enabled

e otteniamo le informazioni sul disco, la più importante adesso è che il disco ha capacità SMART (SMART support is: Available – device has SMART capability).
A questo punto sempre con smartctl diamo un imput che dica attiva le capacità SMART ed abilita la raccolta dati offline.
smartctl -s on -o on -S on /dev/sda
-s on abilita le capacitè SMART o non fa nulla se son già attive
-o on abilita la raccolta dati offline

La raccolta dati offline aggiorna periodicamente certi attributi SMART, in teoria questo ha un impatto sulle prestazioni tuttavia dalal man page di smartctl:

Normalmente, il disco sospenderà test offline, mentre gli accessi al disco sono in corso, e quindi riprendere automaticamente quando il disco sarebbe altrimenti inattivo, cioè ha poco effetto in pratica.
-S abilita il salvataggio automatico di
attributi specifici del fornitore dei dischi.
Il risultato di questo comando dovrebbe essere:

smartctl 5.41 2011-06-09 r3365 [x86_64-linux-3.10-0.bpo.3-amd64] (local build)
Copyright (C) 2002-11 by Bruce Allen, http://smartmontools.sourceforge.net

=== START OF ENABLE/DISABLE COMMANDS SECTION ===
SMART Enabled.
SMART Attribute Autosave Enabled.
SMART Automatic Offline Testing Enabled every four hours.

Proviamo a controllare lo stato di salute:

pc0:/# smartctl -H /dev/sda
smartctl 5.41 2011-06-09 r3365 [x86_64-linux-3.10-0.bpo.3-amd64] (local build)
Copyright (C) 2002-11 by Bruce Allen, http://smartmontools.sourceforge.net

=== START OF READ SMART DATA SECTION ===
SMART overall-health self-assessment test result: PASSED

Se non fosse PASSED provedete a fare un backup nel più’ breve tempo possibile perchè il disco sta andando a $donnine_allegre.
Ultimo passo modifichiamo leggermente il file /etc/smartd.conf aggiungendo questa stringa DEVICESCAN -m root@localhost -M exec /usr/share/smartmontools/smartd-runner

Che in buona sostanza dice di controllare tutti i dischi fissi presenti e di mandare i report di malfunzionamento  a root.

A questo punto col solito /etc/init.d/smartmontools restart lanciamoil tutto e speriamo di non vedere mai messaggi di errore da questo demone.

 


Categorised as: Linux | Sistemi operativi | Work

Comments are disabled on this post


Comments are closed.