Clark's Home page

Tecnicismi vari di un Sysadmin Linux ma anche qualcosa della sua vita

Cambiare un disco e ritrovare lo UUID necessario a montarlo in /etc/fstab —

Proprio stasera ho dovuto sostituire un disco da 1 TB con uno di capacità doppia perchè come si dice dalle mie parti era “tirato per il collo”
Ho preventivamente copiato il contenuto del device /sdb1 sul nuovo device usando una docking station per HD (Dio renda mertito all’inventore di questo tool di cui non potrei mai più fare senza) e quindi ho spento la macchina e ho sostituito il disco.
Al riavvio il mount point /sangiusto richiamto in fstab non c’era, ho pensato a un problema di cavi i connettori SATA non e’ raro che diano problemi specie su macchine un po datate come appunto è libeccio, il controllo fisico dei connettori è risultato OK quindi son andato a vedere in /dev se ci fosse sdb1 e c’era,  la macchina era una “Lenny” ed è diventata una “Squeeze”  ho cominciato a bestemmiare un paio di Pantheon perchè immaginavo quale fosse il problema.
E CVD le partizioni e i dischi non vengono piu’ montate col device ma bensi’ con lo UUID, al di la del fatto che comincio a credere che i developers di Linux e di Debian in particolare stiano davvero faccendo di tutto per complicare la vita al prossimo visto che alle 21.00 su quel disco ci deve finire un backup ho ricordato la procedura che di per sè è anche semplice, solo che i dischi non si cambiano tutti i giorni e quindi diventa facile dimenticarsene, ad ogni modo col comando  blkid si ottiene una cosa di questo genere:

libeccio:~# blkid
/dev/sdb1: UUID=”5069f669-ba19-4d72-b28a-a0d1184df8cc” SEC_TYPE=”ext2″ TYPE=”ext3″ LABEL=”backup”
/dev/sda1: TYPE=”swap” UUID=”7250fbd4-7647-48be-a0a7-8ff393c94220″
/dev/sda2: LABEL=”/boot” UUID=”f57f1bdf-056e-483a-958d-af35b0ba0507″ TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″
/dev/sda3: LABEL=”/” UUID=”09941ded-477b-49bb-8fb2-1906a9501ffe” TYPE=”ext3″
/dev/sda5: LABEL=”/usr” UUID=”8fa8ead0-583e-4662-814f-15c0fc24914c” TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″
/dev/sda6: LABEL=”/var” UUID=”66a7c6dd-4685-426c-ac8f-d6a4de469bda” TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″
/dev/sda7: LABEL=”/usr/local” UUID=”0452537f-e724-4b8e-a125-24726575f7f6″ TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″
/dev/sda8: LABEL=”/tmp” UUID=”a89a9c05-4b53-4749-9353-f6252ed2b8b1″ TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″
/dev/sda9: LABEL=”/home” UUID=”7481233a-52b7-4340-8f00-faf464922511″ TYPE=”ext3″ SEC_TYPE=”ext2″

Quindi lo UUID che mi serve è il primo, lo copio e sostituisco in /etc/fstab al mount point sangiusto e quindi con mount -a mi trovo tutto al posto giusto e pronto per l’uso.


Categorised as: Linux | Sistemi operativi | Work

Comments are disabled on this post


Comments are closed.